Reiki, perfetto per combattere lo Stress della vita quotidiana (si, quello che quando perdura genera le malattie!)

Non credo di rivelare nulla di nuovo affermando che la società occidentale ci porta a vivere in una condizione di stress cronico.

Sai cos’è lo stress esattamente?

Si tratta di una condizione di disequilibrio del sistema mente-corpo finalizzata a farci rispondere efficacemente a stimoli ambientali o emotivi inattesi.

E’ un meccanismo insito nel nostro sistema per garantirne la sopravvivenza: quando viviamo una condizione percepita come pericolosa (un leone che ci attacca, ma anche una sfida per la quale ci sentiamo insicuri), il nostro organismo sottrae risorse alle funzioni fisiologiche ordinarie (come il rinnovamento cellulare, il sistema immunitario, quello digestivo e le capacità di pensiero razionale) per dedicarle a rispondere alla situazione imprevista.

Questo meccanismo è innescato dal cervello che, in funzione delle nostre convinzioni, “giudica” cosa sia pericoloso e cosa no e predisponde una risposta ormonale atta a riorganizzare le attività neurofisiologiche.

Se la condizione di stress permane nel tempo, il corpo non avrà modo di far fronte alle sue normali necessità di crescita, difesa e ragionamento lucido e dedicherà energia solo a difendersi da (presunti) pericoli.

(In una condizione di stress, per altro, il nostro livello di esistenza e consapevolezza sarà tutt’altro che elevato!).

Una volta chiarito concretamente che cosa sia lo stress (ed evidenziata la correlazione fra stress e capacità del nostro corpo di rispondere agli agenti patogeni!), vediamo quanto Reiki possa fare per alleviare questa condizione.

Durante un trattamento Reiki mente e corpo si rilassano e la tensione “attacca-o-fuggi” – tipica della condizione di stress – si allevia. Secondo la mia esperienza, più è forte la condizione di stress di partenza, più Reiki genererà un effetto benefico nel ricevente.

Alcune persone arrivano da me da “bombe ad orologeria”: la condizione di stress è talmente elevata (o perdura da talmente tanto tempo), che non appena la persona si rilassa, il corpo si ritrova a fronteggiare le conseguenze dell’incuria precedente e manifesta disagi. (Non a caso moltissime persone segnalano l’insorgere di disturbi o patologie nei primissimi giorni delle loro tanto agognate ferie d’Agosto!)

Reiki e Meditazione, però, oltre a rilassare, supportano energeticamente il naturale processo di guarigione emotiva, fisica e spirituale dell’individuo e spesso attenuano il “contraccolpo” che segue lo stress (e che la Meta Medicina chiama “fase di rigenerazione”, quella durante la quale può insorgere la malattia!).

Essere nati e cresciuti in questa società occidentale rende necessario saper riconoscere lo stress e saper prendere coscienza del proprio stato interiore allenando l’ascolto di sé: la maggior parte delle persone non sa nemmeno di essere in stress!

La pratica costante di Reiki e Meditazione che si mette in atto nei Gruppi Settimanali di Scambio Reiki consente quindi di risolvere lo stress, prendere coscienza delle sue cause emotive e psico-fisiche e soprattutto sviluppare uno stile di vita sano ed equilibrato.

– Marco Cattaneo