Domande Frequenti: Ci sono requisiti per partecipare al seminario Reiki di Primo Livello?

Ascoltando apertamente le domande che più spesso le persone pongono sul Reiki, mi sono reso conto di quanto sia essenziale chiarire alcuni aspetti basilari che da praticante di lungo corso do ormai per scontati.

Mi è stato chiesto: Ci sono requisiti per partecipare al seminario Reiki di Primo Livello?

Brevemente: No, chiunque può partecipare al seminario Reiki di Primo Livello, ma è bene che conosca a quale esperienza si sta avvicinando.

Diventare Praticante Reiki e Operatore Reiki è un’esperienza enstusiasmante, che meraviglia e apre il Cuore…

Il seminario di primo livello Reiki è di breve durata: due giornate. Attraverso Reiki Roma e Reiki Milano proponiamo una soluzione economica molto accessibile ed è fondamentale che le persone che si avvicinano a questa esperienza abbiano già ricevuto almeno un trattamento completo, che abbiano conosciuto il gruppo e che desiderino realmente diventare praticanti.

Durante il seminario, si apprendono le conoscenze necessarie per eseguire Trattamenti Reiki, le posizioni per iniziare subito la pratica e si scoprono le meditazioni che possono potenziare il fluire di Reiki. Non vi sono requisiti minimi, tuttavia è fortemente consigliato conoscere prima il maestro che condurrà il seminario, per sapere se ci si trova in armonia con il suo approccio e soprattutto con la sua energia.

Un’altro aspetto importante per godersi appieno l’esperienza del corso Reiki Usui di primo livello è l’aver cominciato ad allenare il proprio sentire e la propria intuitività attraverso l’esperienza della meditazione.
Quando le persone partecipano ad alcuni incontri, riprendono il contatto con il loro corpo e il loro respiro, rispolverano in poco tempo aspetti di se sopiti, cominciano a percepire più facilmente il loro mondo interiore e il flusso di energia nel quale siamo immersi.

Crediamo profondamente che sia meglio diffidare da coloro che consentono la partecipazione al seminario di primo livello Reiki “a freddo”, dando appuntamento direttamente al primo giorno di corso.
L’esperienza con il gruppo di meditazione e scambio Reiki prepara sensorialmente ai due giorni di corso e anticipa la bellezza di quello che verrà.

Poiché il seminario rende a tutti gli effetti operatori di primo livello, è necessario che la persona interessata abbia ricevuto almeno un trattamento, perché conosca cosa andrà a donare ad altri!

Pur valutando ogni singolo caso con il rispetto che merita, attraverso il metodo Reiki Way diamo spazio a coloro che desiderano iniziare un percorso di crescita e comprendere a fondo l’essenza del Reiki. Se non si riesce ad organizzare la propria vita per dedicare tre-quattro incontri serali al gruppo, difficilmente frequentare un seminario di due giorni potrà aprire il proprio cuore alla meraviglia del Reiki.  – Marco Cattaneo